Riflessologia plantare, una tecnica o un’arte

Cosa è la riflessologia plantare?

La Riflessologia  plantare è una tecnica antica che ha origine dalla stimolazione di punti a cui corrispondono organi e apparati del corpo umano.

La riflessologia plantare può essere definita una tecnica, un metodo, un’arte.

La riflessologia plantare è una tecnica di massaggio olistico che consta in massaggio di pressione su punti riflessi di ogni nostro organo, sistema, apparanto. La riflessologia plantare è una tecnica antica rivisitata ad inizio novecento da Elipio Zamboni fondatore della scuola FIRP.

Riflessologia plantare

È una “tecnica” naturale, non invasiva, basata sulla digitopressione, attraverso il tipico movimento a “bruco” del pollice, di specifici punti, detti reflessogeni, situati sul piede; si fonda sul presupposto che questi punti, accomunati in zone, abbiano dirette correlazioni in tutte le parti del corpo; lo stimolo è finalizzato al recupero e al mantenimento dell’equilibrio energetico all’interno dell’organismo.

La scuola FIRP è  la più vecchia d’Italia e prepara i suoi allievi attraverso un percorso formativo triennale, sostenuto e supportato da una didattica validata nel corso di oltre 30 anni, nonché dal continuo confronto con la realtà quotidiana; consente e rafforza la naturale e visibile differenza con la medicina e con l’estetica, avendo ambiti diversi di studio e di applicazione.

E’ “un’arte” che porta la persona a conoscere approfonditamente il proprio corpo, il proprio potenziale energetico, le proprie capacità di autogestione nelle situazioni in cui si presenta squilibrio delle energie intrinseche e connaturate di cui ogni organismo è dotato.

La Firp è una scuola triennale di riflessologia plantare fondata nel 1984 da Elipio Zamboni. Dopo un viaggio in germania nel 1974 presso la scuola di Hanne Marquardt quest'ultimo ha portato la riflessologia plantare in Italia creando un vero è proprio movimento.La riflessologia si configura come disciplina bionaturale e rientra, a buon diritto, nelle discipline complementari e integrative per il raggiungimento e il mantenimento dell’equilibrio organico. La riflessologia, non dannosa e priva di controindicazioni, aiuta la persona sia preventivamente che durante altri trattamenti e, pur avendo anch’essa dei limiti come tutte le altre discipline, può dare ottimi risultati se applicata correttamente da professionisti qualificati.

Il fine primario della Riflessologia è quello di far scattare i meccanismi che portano all’omeostasi, cioè a uno stato di equilibrio e di armonia all’interno dell’organismo. Il reflessologo è colui che insegna al nostro corpo a mettere in atto questi meccanismi attraverso la stimolazione dei punti riflessi situati sul piede (riflessologia plantare) e sulla mano (riflessologia zonale), cui corrispondono i vari organi ed apparati del corpo umano.

La riflessologia plantare considera quindi la persona nella sua completezza di mente, corpo, emozioni e spirito, e quindi mira ad agire sulla causa della disfunzione e del disequilibrio, piuttosto che limitarsi a sopprimerne i segni e i segnali corporei e mentali. All’interno di questo percorso diventa altresì importante la relazione interpersonale fra il reflessologo e la persona trattata, come valore aggiunto di un trattamento finalizzato al benessere.

Ti senti portato per la riflessologia plantare o  sei già un professionista del settore?

Il corso di riflessologia plantare della Firp è diviso in tre anni. Sono 500 le ore di lezione frontale durante il triennio. Durante il triennio verranno dati gli strumenti per diventare un professionista di riflessologia plantare.

Il corso triennale FIRP  plantare ha formato più di tremila studenti negli ultimi trentanni. La scuola offre il giusto equilibrio tra teoria e pratica e fornisce conoscenze anatomiche e patologiche per dare completezza alla figura del riflessologo FIRP. Scopri come è strutturato è quali sono le materie affrontate nel corso di riflessologia plantare FIRP.  Clicca qui per saperne di più.

Vuoi imparare le basi della riflessologia plantare senza impegnarti per tre anni?

il corso primo approccio è un corso di riflessologia plantare nel quale vengono insegnati i rudimenti della disciplina. Permette di praticare la riflessologia plantare a parenti ed amici

Abbiamo creato il Corso di Primo Approccio proprio per le persone che vogliono imparare una tecnica a livello amatoriale da poter utilizzare in casa con i propri familiari ed amici. Il CORSO INFORMATIVO DI 1°APPROCCIO permette di conoscere e praticare questa splendida tecnica da subito, dopo la prima lezione. Clicca qui per saperne di più!

 

Hai già frequentato la scuola triennale di riflessologia plantare ma vuoi ampliare il tuo bagaglio culturale?

 

Finito il triennio la Firp propone i corsi di educazione continua in riflessologia. Con lo scopo di dare uno strumento per approfondire la propria conoscenza attraverso tecniche complementari alla riflessologia plantare.

Integra la tua professionalità abbinando alla riflessologia plantare strumenti di altre discipline o semplicemente approfondendo argomenti specifici. La FIRP ti da questa possibilità con i corsi ECR – Educazione Continua in Riflessologia. Guarda i corsi attivi e scopri con quante discipline la riflessologia plantare è integrabile. Clicca qui per saperne di più. 

 

Vorresti ricevere un trattamento di riflessologia plantare ma non sai a chi rivolgerti?

Cerca un operatore FIRP, avrai la sicurezza di un percorso di studi serio e completo. Di un approccio al cliente professionale e di capacità comprovate da 3 anni di studi ed esami. Clicca qui per scoprire il riflessologo plantare Firp più vicino a te, e buon trattamento!

 

Vieni a trovarci sui nostri social:

FB twitter googlr+ YT